sabato 7 marzo 2009

spaghetti con le vongole "a mare"

Tzatziki a colazione, un blog che seguo spesso e mi piace molto(vorrei, come vedo negli altri blog, mettere qui il loro link, ma non sono capace, con il copia e incolla non viene bene), ha pubblicato una ricetta il ragu alla carne fujuta, nel senso che la carne è fuggita e non ci stà proprio
http://tzatzikiacolazione.blogspot.com/2009/03/ragu-alla-carne-fujuta.html .
E' un ottimo modo di condire la pasta, un sughetto leggero che potete proporre anche ai vs amici vegetariani.
Mi ha fatto ripensare ad un altra ricetta, gli spaghetti con le vongole a mare, perchè anche queste non ci stanno sono appunto a mare, ma nel piatto grazie ad una sapiente combinazione di ingredienti, potrete ritrovare una parte del loro aroma. E' una ricetta di V. Buonassisi, tratta da il piccolo codice della pasta.

500 gr di spaghetti, 100 gr di burro, sei filetti di acciughe salate, 60 gr di olio di oliva, due spicchi d’aglio, 200 gr di pomodori, prezzemolo, sale e pepe.
Ammorbidite il burro, pulite, dissalate, tritate finemente i filetti di acciughe e mescolate il burro ammorbidito con le acciughe tritate in modo da ottenete un composto omogeneo che si può conservare a lungo in frigorifero, fino al momento di preparare la pasta. Venuto questo momento scaldate l’olio con gli spicchi di aglio schiacciati e quando l’aglio imbiondisce mettete dentro la polpa dei pomodori passati oppure i pelati che schiaccerete sul fondo del tegame. Lasciate cuocere qualche minuto in modo che la salsa arrivi al punto giusto e aggiustate di sale e di pepe.
Togliete dal fuoco e aggiungete una bella manciata di prezzemolo tritato. Intanto gli spaghetti staranno cuocendo. Operazione finale: disponete sul fondo della zuppiera il composto di burro e acciughe, versate sopra gli spaghetti cotti al dente in abbondante acqua salata, mescolate, versate sopra la salsa di pomodoro e mescolate ancora.
Vincenzo Buonassisi “il piccolo codice della pasta”

6 commenti:

Lydia ha detto...

Marg, ci mancano solo le patate all'agnello scappato e poi abbiamo fatto l'en plein!!!

Se vuoi ti insegno a linkare, a me lo ha insegnato Giovanna.
Ora ci provo: quando scrivi il post metti normalmente il link, poi clicca su "modifica htlm", a quel punto vai con il cursore sul link (vedrai che preticamente il link ti compare 2 volte, cancella il secondo link scrivendo quello che vuoi compaia.
Poi clicca su "scrivi"
Forse non ci avrai capito nulla...

marcella candido cianchetti ha detto...

è unìottima ricetta della classicità partenopea buon inizio di settimana

marguerited ha detto...

grazie Marcella,
buona settimana anche a te.
Marg

marguerited ha detto...

Lydia ciao
adesso provo a linkare, caspita che bella parola.
a proposito delle ricette con ingredienti scappati, sai cosa mi viene in mente?
gli uccellini scampadi, mi sembra una ricetta del trentino, adesso la cerco, in cui gli uccelletti sono scampati, scappati e sostituiti da rotolini di carne ripiena.
Ma ci pensi che idea fare una cena e offrire un menu composto da questi piatti fantasiosi?
buona giornata
marg

Gunther ha detto...

è questo il classico della cucina del'ingrediente scappate, mi piace molto ciao buona settimana

marguerited ha detto...

Ciao Gunther
adesso vado a cercare anche un'altra ricetta con ingredienti scappati........ si potrebbe organizzare un bel menù (di sicuro insolito).
Buona giornata (qui c'è il sole)
Marg

una foto che mi piace molto

una foto che mi piace molto
penso sia di erwitt